Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

PROGRAMMA INVESTOR VISA FOR ITALY

Gli investitori potenzialmente interessati ad investimenti in Italia potranno avvalersi del Programma “Investor Visa for Italy”

 

  1. A) Nuovo sito web gov.it

Dal 24 aprile 2024 è  online il nuovo sito www.investinitaly.gov.it.

Si tratta del primo sito web unitario inter-istituzionale in materia di attrazione investimenti, realizzato dalla Segreteria Tecnica del Comitato Attrazione Investimenti Esteri, con i contributi di MIMIT, MAECI, ICE Agenzia e Invitalia.

Il portale presenta in lingua inglese le principali opportunità d’investimento offerte dall’Italia, con utili schede di approfondimento su 13 settori strategici per l’economia nazionale, sui principali adempimenti burocratici e sugli incentivi disponibili a livello nazionale.

Di immediata utilità e interesse è la sezione dedicata alle opportunità insediative, realizzata grazie ad un censimento condotto per la prima volta sul territorio con Regioni e Province Autonome. Sono elencati oltre 250 siti industriali pubblici greenfield, brownfield e logistici immediatamente disponibili agli investitori, con elementi di dettaglio circa la metratura, la distanza dalle principali infrastrutture e l’eventuale localizzazione in aree soggette a particolare incentivazione (es. Zona Economica Speciale).

Come illustrato nella sezione “About Us”, gli investitori esteri potranno inoltre fare affidamento sulla capillare presenza della rete diplomatico-consolare, i cui contatti per ciascun Paese sono indicati in uno specifico link che conduce l’utente alla seguente pagina interattiva di questo Ministero

(https://www.esteri.it/en/ministero/struttura/laretediplomatica/).

 

  1. B) Programma Investor Visa for Italy

(Il programma è sospeso per tutti i cittadini russi e/o bielorussi, ivi inclusi i detentori di cittadinanza multipla, di cui una russa o bielorussa, in ottemperanza alla Raccomandazione europea C (2022) 2028).

Come previsto dalla legge 11 dicembre 2016, n. 232, Investor Visa for Italy consente l’ingresso e la permanenza di lunga durata in Italia ai cittadini non comunitari a fronte di un investimento nel nostro Paese.

Investor Visa for Italy si caratterizza per soglie d’investimento ridotte e per l’assenza di requisiti minimi di residenza, essendo sufficiente l’indicazione di un semplice indirizzo PEC.

Per la presentazione della domanda i candidati possono accedere al portale dedicato, curato dal MIMIT e disponibile in lingua inglese al seguente indirizzo:

https://investorvisa.mise.gov.it/index.php/en/.

In particolare, il visto è concesso per investimenti pari ad almeno:

  1. a) 2 milioni di euro in titoli di Stato con scadenza residua non inferiore ai due anni;
  2. b) 500 mila euro in una società di capitali;
  3. c) 250 mila euro in una start-up innovativa inclusa nella lista ufficiale

(https://startup.registroimprese.it/isin/home) aggiornata settimanalmente;

  1. d) donazione a carattere filantropico di almeno 1 milione di euro a sostegno di un progetto di pubblico interesse nei settori della cultura, istruzione, gestione dell’immigrazione, ricerca scientifica, recupero di beni culturali e paesaggistici.

I destinatari del visto ottengono un permesso di soggiorno per investitori, di durata biennale e rinnovabile per periodi di ulteriori di tre anni, per tutta la durata di mantenimento dell’investimento.

Tale programma appare quindi particolarmente adatto per:

  1. a) cittadini stranieri interessati ad ottenere un visto d’ingresso finalizzato al cambio di residenza e al godimento del regime fiscale agevolato di cui al nostro MSG 25491 del 22 febbraio u.s. e
  2. b) investitori stranieri, non interessati a risiedere stabilmente in Italia, che intendono ottenere il diritto di accedere liberamente all’area Schengen e di soggiornare in qualunque momento in Italia.