Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_pretoria

Elezioni politiche 2018. Informazioni per gli italiani all'estero

Data:

16/02/2018


Elezioni politiche 2018. Informazioni per gli italiani all'estero

 

In vista delle elezioni politiche che si terranno il 4 marzo 2018, si riportano qui di seguito alcune informazioni utili per il voto.

 

AGGIORNAMENTO

 

I plichi elettorali per il voto in occasione delle elezioni politiche del prossimo marzo sono stati spediti.

Essi dovranno tornare votati all’Ambasciata entro le ore 16.00 di giovedì 1 marzo 2018, per la successiva spedizione a Roma.

All’ingresso dell’Ambasciata, come per le precedenti votazioni, vi sarà una cassetta per chi voglia restituire di persona il plico votato; altrimenti il plico va spedito con le modalità che si troveranno nella busta.

Ove non si ricevesse il plico, è possibile rivolgersi all’Ufficio consolare dell’Ambasciata:

012-4230014/25/26/27 – 082-7815972

consolato.pretoria@esteri.it

 

Per il rilascio di duplicati, oltre ai normali orari di apertura, sono state programmate le seguenti aperture straordinarie della cancelleria consolare dell'Ambasciata (796 George Avenue - Arcadia - Pretoria):

- domenica 18 febbraio (data in cui sarà possibile iniziare a rilasciare duplicati ai richiedenti), ore 10-12 (con possibilità di estensione se occorre);

- sabato 24 febbraio, ore 10-12 (con possibilità di estensione);

- domenica 25 febbraio, ore 10-12 (con possibilità di estensione).

Si prega di recarsi in Ambasciata muniti di passaporto valido.

È possibile fare richiesta di duplicato anche via e-mail o per telefono. Il plico andrà in ogni caso ritirato di persona.

 

 

- PER I CITTADINI ISCRITTI ALL'AIRE

I cittadini italiani residenti all’estero, iscritti nelle specifiche liste elettorali, votano per corrispondenza (modalità ordinaria di voto). In alternativa, il cittadino italiano residente all’estero può optare, entro il termine fissato dalla legge, per votare in Italia, presso le sezioni elettorali del comune nelle cui liste elettorali è iscritto, per i candidati che si presentano nelle circoscrizioni e regioni del territorio nazionale.

Si segnala che tale opzione, a seguito dello scioglimento delle Camere in data 28 dicembre 2017, e con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il giorno seguente del relativo D.P.R. n. 209, potrà essere esercitata entro l'8 gennaio 2018.

Si potrà utilizzare il Modulo di opzione per l'esercizio del voto in Italia da parte dei cittadini iscritti AIRE

 

- Comunicato stampa sul voto per i cittadini italiani residenti all'estero

 

 

- PER I CITTADINI TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO

I cittadini italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovino temporaneamente all’estero per un periodo di almeno 3 mesi nel quale ricade la data di svolgimento delle elezioni per il rinnovo del Parlamento (in questo caso, il 4 marzo 2018), nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto per corrispondenza dall’estero, ricevendo la scheda al loro indirizzo estero.

Per partecipare al voto all’estero, tali elettori dovranno – entro il 31 gennaio 2018 – far pervenire un’apposita opzione al Comune d’iscrizione nelle liste elettorali (è possibile la revoca dell’opzione entro lo stesso termine). Si ricorda che l’opzione è valida solo per il voto cui si riferisce (chi l’avesse esercitata in precedenza dovrà quindi farlo di nuovo).

L’opzione potrà essere inviata per posta, telefax, posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al Comune anche da persona diversa dall’interessato.

L’opzione, redatta su carta libera e obbligatoriamente corredata di copia di documento d’identità valido dell’elettore, deve riportare:

- L’indirizzo postale estero cui va inviato il plico elettorale

- L’indicazione dell’Ufficio consolare competente per territorio (L’Ambasciata d’Italia a Pretoria per l’area metropolitana di Pretoria in Sudafrica, Lesotho, Madagascar, Mauritius, Namibia; i Consolati a Johannesburg e a Città del Capo per le rispettive circoscrizioni)

- Una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti per l’ammissione al voto per corrispondenza (vale a dire che ci si trova – per motivi di lavoro, studio o cure mediche – in un Paese estero per un periodo di almeno 3 mesi nel quale ricade la data di svolgimento delle elezioni; oppure, di essere un familiare convivente di un cittadino che si trova nelle predette condizioni).

La dichiarazione va resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica del 28 dicembre 2000, n. 445, dichiarandosi consapevoli delle conseguenze penali in caso di dichiarazioni mendaci (art. 76 del citato DPR 445/2000).

Si potrà utilizzare il Modulo di opzione per l’esercizio del voto per corrispondenza all’estero da parte dei cittadini temporaneamente residenti all’estero

 

- Comunicato stampa sull'esercizio del voto per corrispondenza all'estero da parte dei cittadini temporaneamente residenti all'estero.

 

- PER LA PRESENTAZIONE E L'AMMISSIONE DI CANDIDATURE NELLA CIRCOSCRIZIONE ESTERO

Le istruzioni per la presentazione ed ammissione delle candidature nella circoscrizione Estero possono essere scaricate qui.

 

- AGEVOLAZIONI TRENITALIA PER ELETTORI RESIDENTI ALL'ESTERO

A questo link trovate tutte le informazioni sulle agevolazioni di viaggio offerte da Trenitalia per gli elettori residenti all'estero che si recano a votare in Italia.

 

 - AGEVOLAZIONI DI VIAGGIO AUTOSTRADALI PER ELETTORI RESIDENTI ALL'ESTERO

Gli elettori italiani provenienti dall'estero che dovessero recarsi in Italia per esercitare il diritto di voto presso il Comune di iscrizione elettorale potranno avvalersi delle seguenti agevolazioni di viaggio autostradali.

Solo agli elettori residenti all'estero e iscritti all'AIRE e' concessa l'esenzione dal pagamento del pedaggio autostradale su tutta la rete nazionale, sia per il viaggio per raggiungere il seggio elettorale sia per il viaggio di ritorno.

La validita' delle agevolazioni ha inizio dalle ore 22 del 27 febbraio 2018 per il viaggio di andata e dal giorno di inizio delle operazioni di voto fino alle ore 22 del 9 marzo 2018 per il viaggio di ritorno.

Per usufruire dell'agevolazione, l'elettore dovra' ritirare in entrata il biglietto di ingresso e consegnarlo in uscita all'operatore. Unitamente al biglietto l'elettore dovra' esibire:

- per il viaggio di andata, la tessera elettorale o la cartolina-avviso inviatagli dal Comune di iscrizione elettorale o l'attestazione rilasciatagli dall'Ufficio consolare recante la localita' di residenza;

- per il viaggio di ritorno: la tessera elettorale, opportunamente vidimata dal presidente del seggio dove e' avvenuta la votazione.

Qualora il transito in uscita avvenga tramite un varco automatico self-service, l'interessato dovra' contattare il servizio di assistenza utostradale, cui dovra' segnalare la propria condizione di elettore residente all'estero.

Sono escluse dall'esenzione le autostrade controllate con sistema di esazione di tipo "aperto", per le quali non e' prevista l'emissione di un biglietto di ingresso in autostrada.

 

- I MANIFESTI DELLE LISTE DELLA CIRCOSCRIZIONE ESTERO, RIPARTIZIONE AFRICA, ASIA, OCEANIA E ANTARTIDE

Manifesto liste Camera dei Deputati

Manifesto liste Senato della Repubblica

 

- ELEZIONI POLITICHE 2018 - COME SI VOTA. VIDEO DEL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

- ELEZIONI POLITICHE 2018 - VOTO DEGLI ITALIANI ALL'ESTERO. VIDEO REALIZZATO DALLA RAI

  elezioni2018 grafica da usare per box su sito

 


327